Home > Villa torlonia casino nobile

Villa torlonia casino nobile

Villa torlonia casino nobile

Roma Hotel con parcheggio: Roma Hotel con piscina: Roma Quartieri famosi Centro: Hotel Esquilino: Hotel Termini: Hotel Castro Pretorio: Hotel Prati: Hotel Monti: Hotel Campo Marzio: Hotel Nomentano: Carrello 0. Posta in arrivo. Accedi per ricevere aggiornamenti sui viaggi e inviare messaggi ad altri viaggiatori. Profilo Iscriviti.

Feed viaggi: Accedi Iscriviti Visti di recente Prenotazioni Posta in arrivo. Casino Nobile di Villa Torlonia: Cerchiamo gli hotel ai prezzi più bassi su più di siti. Musei di Villa Torlonia. Musei , Musei specializzati. Il meglio delle recensioni. Recensito il 7 gennaio Recensito il 13 novembre Un membro di TripAdvisor. Recensione di Musei di Villa Torlonia. Più Mostra meno. Data dell'esperienza: Fai una domanda su Musei di Villa Torlonia.

Leggi tutte le 76 recensioni. Vista rapida. Biglietti per la Galleria Borghese. Altre info. Biglietti No-Wait: Acquista biglietti e tour. Acquista ora. Gite ed escursioni di un giorno. Biglietti e pass per giri turistici. Crociere, gite in barca a vela e tour acquatici. Escursioni a piedi e in bicicletta. Tour privati e personalizzati. Moda e shopping. A Giuseppe Valadier , già prima dell'intervento del Caretti, viene attribuita l'idea di conferire a questo edificio un ruolo non secondario nella composizione architettonica della nuova Villa.

A lui si deve, molto probabilmente, la trasformazione del primitivo Casino , con una connotazione planimetrica molto simile all'attuale , nel periodo compreso tra il , data in cui ne è attestato l'operato a Villa Torlonia, e il , quando il fabbricato era ormai stato modificato e impiegato come quinta architettonica obliqua, che convogliava la vista dei visitatori, sia che procedessero lungo il viale di lecci, sia che transitassero lungo la via Nomentana, sull'elemento focale del Palazzo. Piccolo e raffinato, il Casino fu usato dal principe Alessandro Torlonia , nel corso dei fastosi eventi mondani organizzati nella Villa, come dipendenza del Palazzo principale, al quale era collegato da una galleria sotterranea che ancora oggi unisce i due edifici.

Tra le decorazioni originarie del Casino dei Principi vanno certamente menzionati gli elaborati mosaici pavimentali. Il Casino dei Principi Il Casino dei Principi ha assunto il suo attuale aspetto neocinquecentesco , ricco di decorazioni esterne e interne, in seguito alla ristrutturazione effettuata da Giovan Battista Caretti , tra il e il , per volere di Alessandro Torlonia Fregio monocromo. Vasi in ghisa. Tempere della Sala delle Vedute di Napoli. Proviene dai pressi del Villino medievale di Villa Torlonia.

È la sala centrale del Casino Nobile e in altezza occupa 2 piani. Le pareti sono decorate in giallo antico a simulare il marmo. La scalinata congiunge il pianterreno col piano nobile e fu costruita dal Caretti in un piccolo spazio, con scalini sono in marmo e ringhiera balaustrata in bronzo cesellato , entrambi opera di Filippo Ghirlanda. Sulla scalinata vi è una statua rappresentante un torso di Heracle in marmo lunense di età adrianea prima metà del II secolo d. La parte retrostante è volutamente incompleta per dare risalto al fronte. Heracle viene raffigurato in età matura con barba folta e riccioli con una tenia torta, mentre il torace mostra la possanza muscolare.

Sulla spalla sinistra è allacciata la leontè e la mano sinistra regge la clava. La scalinata immette all'anticamera del piano nobile composta della loggia del pronao. L'affresco del soffitto rappresentante Bacco che incontra Arianna è in parte perduto a causa di un crollo, ma rimangono integri tutti i dipinti delle pareti [44]. Gli affreschi del Podesti sono incorniciati da una struttura in stile grottesco del Caretti. È stata quasi interamente affrescata e mosaicizzata dal Caretti in stile gotico. Il pavimento è mosaicizzato con tessere di marmo sempre in stile gotico. Trattasi di una piccola stanza con soffitto a cassettoni con al centro un riquadro attribuito a Luigi Coghetti , La toletta di Venere.

Come conclusione dei due lati vi erano altrettante camere da letto con panneggi a cortine da letto a baldacchino con, al centro, dei riquadri inerenti a "La Toletta di Venere" e "Psiche portata dai Venti" di Pietro Paoletti. Dall'archivio del Tempo si è potuto risalire ai mobili originari, sono stati poi ritrovati fortuitamente nel in un deposito ministeriale: La stanza è in stile neobarocco ed è databile agli inizi del Novecento. Appartenne a Giovanni Torlonia junior, indi a Benito Mussolini dal al Il letto è realizzato su una base lignea di olmo con placcature in noce. Le colonne laterali sono impreziosite da decorazioni tortili e volute. Le coperte sono vivacemente colorate in giallo simil ottone e rosso cardinale.

Le 2 testate sono arricchite da volute ed i piedi del letto da intagli. I piedi anteriori constano di prolungamenti costituiti da colonnine a tortiglioni [48]. Una credenza ornata di lesene è posta su una base a gradino [47]. L'arredo è completato da una consolle con tre cassetti poggia su una base composta da volute e putti. Due colonnette lignee si ergono a forma di candelabro e forse reggevano uno specchio. Non sono esposti l'armadio e la specchiera. Questa stanza venne usata da Mussolini come budoir ed è ricoperta da carta da parati.

Un restauro ha portato alla luce un piccolo fregio ed un affresco dello stesso stile della Sala di Bacco. Come attestano gli arredi, questa camera anticamente era utilizzata come sala da pranzo. Il fregio a bassorilievo raffigura il trionfo di Alessandro a Babilonia, opera di Bertel Thorvaldsen. Sulle pareti vi sono dipinte delle allegorie.

Il Casino Nobile | Musei di Villa Torlonia

Musei di Villa Torlonia: Casino Nobile di Villa Torlonia: la bellezza al servizio del potere - Guarda 76 recensioni imparziali, foto di viaggiatori, e fantastiche. Il Casino Nobile, restaurato da pochi anni e riportato ai suoi splendori, offre un' idea dei fasti della famiglia Torlonia in una delle sue residenze. Il Casino Nobile, che è già di per sé un “Museo” dal punto di vista architettonico e decorativo, ospita un piccolo ma pregevole museo dedicato a quanto è stato. Questi, tra il e il eseguì i lavori di ristrutturazione e ampliamento del Casino Nobile inglobando la vecchia struttura e aggiungendovi avancorpi. Nell'interno si trovano il Museo della Villa ed il Museo della parte dalle collezioni Torlonia (sebbene non siano che una. La storia di Villa Torlonia e del Casino Nobile. All'interno del parco, sono sparsi qua e là gli imponenti edifici che i Torlonia iniziarono ad edificare alla fine del. Piccolo e raffinato, il Casino fu usato dal principe Alessandro Torlonia, nel Le tre sale del piano nobile erano interamente ricoperte di tempere murali con.

Toplists